BLOG

Sicurezza sul lavoro: il Piano della viabilità aziendale

La sicurezza sul lavoro passa attraverso la conoscenza e il rispetto di regole e norme stabilite dal legislatore a tutela del singolo lavoratore e dell’azienda. Ogni aspetto della vita aziendale che ne abbia bisogno viene pertanto regolamentato in modo che il lavoro possa essere esercitato in modo sicuro e allo stesso tempo efficiente.

Per le aziende che si trovano ad operare con mezzi di trasporto interni ed esterni all’azienda (che prevedono, cioè, la circolazione di mezzi di varia natura e dimensione nello spazio aziendale), onde garantire salute e sicurezza sul lavoro, è obbligatorio redigere il Piano della viabilità aziendale.
 

Sicurezza sul lavoro e mezzi di trasporto

Per garantire un agevole e sicuro transito di veicoli, merci o materiali e pedoni, le aziende devono definire un piano di viabilità, ossia delle regole precise e chiare circa la circolazione all’interno dei reparti aziendali e nelle aree esterne all’Azienda.
Tali regole devono comprendere misure organizzative e procedurali sufficienti a garantire la sicurezza:
  • dei lavoratori che si trovano al comando o alla guida di carrelli elevatori o di qualsiasi altro mezzo di trasporto in aree interne ed esterne (transpallet, auto, camion ecc.);
  • dei lavoratori/pedoni.

Piano della viabilità aziendale: cosa definisce?

Per la sicurezza sui luoghi di lavoro, un buon piano di viabilità deve tenere conto dei seguenti elementi:
●      pavimentazione
●      segnaletica

Per quanto riguarda la pavimentazione, questa deve garantire un passaggio agevole per i veicoli e deve essere priva di tratti accidentati. Dunque, bisogna curare lo stato della pavimentazione e fare manutenzione per evitare la formazione di buche o avvallamenti. Si deve tempestivamente intervenire qualora queste si dovessero formare, per non pregiudicare la stabilità del mezzo e del carico.

L’area di movimentazione (merci, personale, materiali ecc.) deve essere tenuta costantemente pulita da scarti di lavorazione che possono facilmente depositarsi a terra, per garantire il transito sicuro di persone e mezzi.

Per quanto riguarda la segnaletica, questa deve fornire diverse informazioni che possano, nel loro insieme, permettere di interpretare chiaramente la viabilità aziendale, la disposizione dei luoghi e degli spazi e l’organizzazione complessiva della circolazione interna. Questo può avvenire attraverso planimetrie, cartelli ecc.

Nelle aree di transito dei veicoli si deve prevedere la delimitazione di corsie con strisce a terra, la separazione delle corsie di marcia e l’adozione di pittogrammi per segnalare in modo chiare e adeguato i luoghi di passaggio di carrelli, veicoli e pedoni, quelli di stoccaggio delle merci e altro ancora.

La segnaletica orizzontale deve essere realizzata con materiali durevoli e antisdrucciolevoli ed essere ben visibile.

Oltre alla suddivisione, la segnaletica deve indicare gli attraversamenti pedonali, i segnali di STOP per i veicoli, eventuali e particolari pericoli (adottando, ad esempio, divieti di attraversamento), ostacoli fissi ecc.

Il Decreto emanato il 22 gennaio 2019 dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali approfondisce, in particolare, i rischi connessi alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare: “Individuazione della procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare”. Il decreto individua criteri minimi per le norme di sicurezza da adottare per questo tipo di attività, a tutela del lavoratore.
 

Emergenza COVID-19

Con la pandemia sviluppatasi negli ultimi mesi, occorre inoltre prevedere l'applicazione di norme igienico-sanitarie e misure di sicurezza ben definite, tramite l'applicazione del Protocollo anti-contagio per la prevenzione e protezione dei dipendenti negli ambienti di lavoro.


Per la redazione di un Piano della viabilità aziendale conforme alla norme di legge e consulenza sulle disposizioni obbigatorie in merito al Coronavirus, contattaci! Ci occupiamo di sicurezza sul lavoro a Milano.