BLOG

Rischi psicosociali e ripercussioni anche per le imprese

Rischi psicosociali e imprese: la salute del lavoratore, valore per l’azienda

I rischi psicosociali rappresentano uno degli aspetti della sicurezza e della salute sul luogo di lavoro ai quali le aziende devono prestare particolare attenzione sia per la tutela del lavoratore sia per un migliore funzionamento dell’azienda stessa.

Curare la salute e il benessere organizzativo, infatti, rappresenta la classica situazione win-win, nella quale entrambe le parti coinvolte guadagnano qualcosa. Dunque, un’attenzione particolare al benessere psicofisico del dipendente ripaga in creatività, impegno, proattività sul lavoro e produttività.

Salute e sicurezza sul lavoro: la normativa

La normativa per la salute e la sicurezza sul lavoro risponde in modo puntuale ai rischi professionali e rischi psicosociali derivanti dallo stress da lavoro correlato. La ricerca di un benessere organizzativo, pertanto, è anche un dovere sancito dalla legge.

Le linee guida sono contenute nella direttiva 89/391/CEE, sebbene ogni stato membro abbia poi approfondito alcune norme con sanzioni e misure particolari. 

Per la valutazione del rischio stress da lavoro correlato il D.Lgs n. 81/08 introduce l’obbligatorietà di una valutazione dell’organizzazione del lavoro, considerata potenziale fonte di disagio laddove carente. 

I rischi psicosociali

Perché il lavoratore possa lavorare in modo sereno e mettere in gioco il meglio di sè, le sue capacità, c’è bisogno che si creino circostanze e un ambiente di lavoro consoni.

Mobbing lavorativo, molestie sul posto di lavoro ma anche una progettazione del lavoro carente, un’organizzazione poco definita, una gestione improvvisata, lavoro precario hanno conseguenze sulla salute psicofisica del lavoratore, perché lo costringono a subire uno stress costante e prolungato. 

A lungo andare, questa condizione porta a una manifestazione del disagio secondo un ampio spettro di possibilità che vanno da un calo nelle prestazioni ad assenze ripetute dal lavoro, fino al burnout, con conseguenze pesanti per il lavoratore e per l’azienda. 

Tra le situazioni che possono favorire l’insorgere di problematiche ci sono:

  • mancanza di chiarezza sui ruoli

  • mancato coinvolgimento nei processi decisionali

  • mancanza di comunicazione

  • mancanza di supporto tra colleghi

  • carico di lavoro eccessivo

  • precarietà contrattuale

  • molestie sul posto di lavoro

  • esposizione eccessiva a rumori, vibrazioni, temperatura, videoterminali 

Le conseguenze possono essere psicologiche ma anche fisiche, per esempio, con danni a carico dell’apparato cardiovascolare e scheletrico.

In particolare, da un punto di vista psicologico gli effetti sul lavoratore si manifestano come:

  • scarsa motivazione 

  • ansia

  • depressione

  • assenteismo e ritardi ripetuti

  • calo delle prestazioni

  • presenteismo

Tutto questo può portare al burnout: il lavoratore continuerà a recarsi in azienda ma senza alcun coinvolgimento, senza la voglia di risolvere problemi e di collaborare, fino all’epilogo inevitabile. 

Come promuovere il benessere organizzativo in azienda 

Anche se l’organizzazione del lavoro spetta al datore di lavoro, che se ne assume anche la responsabilità giuridica, è molto importante che nella valutazione di tempi, mansioni, carichi di lavoro vengano coinvolti i lavoratori stessi. 

L’ascolto e la valutazione dei dipendenti consente di poter prendere misure adeguate e di pianificare e organizzare il lavoro con maggiore efficienza. Lo scopo è creare un ambiente di lavoro stimolante, costruttivo, propositivo e orientato al raggiungimento degli obiettivi. 

Non è semplice conseguire questi risultati: per farlo sono necessari un’analisi e un percorso metodologico professionali. Pianificare un monitoraggio stress lavoro correlato, strutturare un’organizzazione del lavoro efficiente aiuta ogni azienda a creare un ambiente di lavoro produttivo e sereno. 

Vuoi definire sistemi di gestione ottimali? I nostri professionisti sono in grado di supportare ogni tipo di attività. Contattaci