BLOG

Primo soccorso gruppo B: aziende e corsi

La sicurezza e la salute in azienda: l'addetto al primo soccorso gruppo B

Disposizioni sulla salute e la sicurezza nelle strutture aziendali

La normativa sulla salute e la sicurezza dei lavoratori individua nell'addetto al primo soccorso gruppo B una figura con responsabilità fondamentali per l'azienda. L'art. 45 del D. Lgs. 81/08 introduce la distinzione fra le diverse tipologie di impresa (A, B, C) in base al fattore di rischio. Queste stesse disposizioni indicano la responsabilità penale del datore di lavoro tanto quanto l'obbligo a indicare l'addetto al primo soccorso. Sicurema è al servizio delle attività per organizzare i corsi e per offrire una consulenza aggiornata sulla disciplina di riferimento. Di seguito, vogliamo offrire una panoramica estesa sul corso al primo soccorso gruppo B.

Le aziende soggette alle norme di primo soccorso gruppo B

Prima di entrare nel dettaglio della proposta formativa, è bene chiarire quelle che sono identificate come attività appartenenti alla categoria B. Per la precisione, si tratta di tutte quelle imprese o unità produttive con 3 o più lavoratori dipendenti ma che non fanno parte del gruppo A. Va da sé che, per comprendere chiaramente se un'attività fa parte o meno del gruppo B occorre conoscere i parametri per non rientrare nel gruppo A. Dunque, del gruppo A fanno parte: le aziende o unità produttive con attività industriali soggette all’obbligo di dichiarazione o notifica; le centrali termoelettriche, gli impianti e i laboratori nucleari; le aziende estrattive e altre attività minerarie; le unità che si occupano di lavori in sotterraneo; le aziende per la fabbricazione di esplosivi, polveri e munizioni; le aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori appartenenti o riconducibili ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico di inabilità permanente superiore a quattro; le aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori a tempo indeterminato del comparto dell’agricoltura.

Il programma del corso di primo soccorso gruppo B

Il corso di formazione ha la durata di 12 ore, affronta le principali tematiche teoriche sul primo soccorso e le tecniche di intervento, deve essere rinnovato ogni 3 anni attraverso un aggiornamento di 4 ore. Di seguito, il programma nel dettaglio.

  • Insegnamento delle principali tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del SSN (unità di pronto soccorso).

  • Insegnamento delle principali tecniche di primo soccorso delle sindromi cerebrali acute.

  • Insegnamento delle principali tecniche di primo soccorso nella sindrome respiratoria acuta.

  • Insegnamento delle principali tecniche di rianimazione cardiopolmonare.

  • Insegnamento delle principali tecniche di tamponamento emorragico.

  • Insegnamento delle principali tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato.

  • Insegnamento delle principali tecniche di primo soccorso in caso di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici.

L'emergenza Covid 19 e gli approfondimenti del corso

A fronte dell'emergenza SARS-CoV-2, i percorsi formativi sono stati aggiornati al fine di offrire gli strumenti pratico-teorici per riconoscere i sintomi dell'infezione e per rispettare le norme generali volte a limitare il contagio. Il corso affronta, dunque, una parte in cui vengono approfondite le caratteristiche e i rischi per la salute. Inoltre, vengono apprese le tecniche per l’intervento in caso di infortunio o malore limitando il rischio contagio. Quindi, saranno indicate le procedure di emergenza, i DPI e le attrezzature della squadra di primo soccorso per limitare il contagio. Infine, vengono trattate in modo approfondito le tecniche di rianimazione cardiovascolare BLS-D in conformità con il protocollo per il contenimento del virus.

 

Lo staff di Sicurema rimane a completa disposizione per maggiori informazioni sui corsi di primo soccorso gruppo B e sull'intera proposta formativa