BLOG

La Gestione dei Rifiuti e la Consulenza Legale Ambientale

Gestione dei rifiuti e aziende: quali responsabilità?

La gestione rifiuti è una materia piuttosto complessa, e lo è tanto più a livello aziendale. Qui la produzione di rifiuti può interessare diversi livelli e perciò richiedere procedure e adempimenti anche molto differenti tra loro.

La direttiva europea

A livello europeo, la gestione dei rifiuti è disciplinata dalla Direttiva CE 2008/98. La direttiva chiarisce cosa si intende con il termine “rifiuto”, definisce i concetti di recupero, di smaltimento e quelli che sono gli obblighi nella gestione dei rifiuti. Lo scopo di una gestione accorta è la protezione dell’ambiente e della salute umana.

Le linee guida nazionali

A livello nazionale, le linee guida sulla responsabilità nella gestione dei rifiuti sono definite negli artt. 188, 189, 190 e 193 D.lgs. 152/2006 e meglio profilate nel Testo Unico Ambientale che, all'art. 179 stabilisce anche dei criteri di priorità nella gestione dei rifiuti. Precisamente, il decreto parla di:

  • prevenzione dei rifiuti 

  • riutilizzo dei rifiuti

  • riciclaggio e recupero dei rifiuti

  • smaltimento

Si noti come lo smaltimento dei rifiuti rappresenti sono l’extrema ratio, quella da adottare nel caso in cui le possibilità descritte sopra non siano attuabili.

I rifiuti aziendali: legge e pratica

Ciascuna azienda deve, dunque, ridurre al massimo la produzione di rifiuti, in secondo luogo promuoverne il recupero o il riciclo, adottando soluzioni virtuose e antispreco spesso vantaggiose per le aziende stesse in termini economici, e solo in ultima istanza smaltire in modo corretto ogni forma di rifiuto prodotto.

Ecco allora che una corretta gestione dei rifiuti non rappresenta un aspetto facoltativo ma una necessità legata alla volontà, da parte del legislatore, di promuovere e garantire una maggiore sicurezza ambientale.

Per capire a che punto sia la propria azienda rispetto alla gestione dei rifiuti impostata dal legislatore, si può provare a rispondere a due semplici domande.

Quali rifiuti produce la mia azienda?

Questa risposta dipende dalla vostra attività e contempla una scelta molto semplice tra:

  • rifiuti urbani domestici (quelli che possono essere smaltiti con la normale raccolta differenziata di uso civile)

  • rifiuti speciali (scarti di produzione industriale, imballaggi ecc.)

Questa risposta aiuta già a capire di cosa avete bisogno per rispettare i termini di legge: se serve un’ottimizzazione della gestione dei rifiuti o se, invece, avete bisogno di ricorrere a particolari iter normativi per lo smaltimento dei rifiuti speciali. 

In questo secondo caso vi sarà utile una consulenza legale ambientale per districarvi tra pratiche e normative non sempre facili e intuitive.

Come gestisco i miei rifiuti e come li gestiscono i miei dipendenti?

Se la parola d’ordine è ridurre la quantità di rifiuti, recuperare e differenziare, l’azienda dovrà adeguarsi adottando una serie di misure atte a garantire che questo avvenga.

Ci sono una serie di comportamenti virtuosi da adottare e far adottare ai dipendenti in vista di una gestione integrata dei rifiuti, atta a minimizzare lo spreco sotto ogni punto di vista. 

Ad esempio, gli uffici possono:

  • promuovere una politica “no stampa”: sì a PDF e documenti digitali;

  • per le forniture preferire prodotti riciclati, a basso impatto ambientale e riutilizzabili (carta riciclata, cartucce toner rigenerate, batterie ricaricabili);

  • fornire un manuale per la gestione dei rifiuti per indicare il corretto smaltimento di rifiuti speciali come cartucce, imballaggi, batterie esauste ecc.;  

  • allestire contenitori per la raccolta differenziata e assicurarsi che questa venga svolta in modo corretto.

Le sanzioni e la consulenza legale ambientale sui rifiuti

Il mancato rispetto delle normative espone l’azienda a sanzioni, con il rischio di essere incriminate per reati anche piuttosto gravi. 

Se state pensando a dei corsi corsi di gestione rifiuti per la vostra azienda o a una consulenza, contattateci per saperne di più!