BLOG

Cinema e set ai tempi del Covid-19

In tema di salute e sicurezza, si stanno adottando le opportune misure anti-contagio da Coronavirus per impedire la diffusione del virus nei diversi ambienti di lavoro e per ripartire in tutti i settori: quello cine-audiovisivo ha siglato un apposito Protocollo sanitario per i lavoratori (dai produttori ai macchinisti, dagli attrezzisti agli attori e tutte le maestranze di tutta la filiera artistico-culturale di scena), per tutte le fasi necessarie alla produzione di un'opera.

Il documento è un vero e proprio codice di autoregolamentazione (sottoscritto da Anica e tutte le associazioni delle professioni interessate) ed ora è al vaglio del Ministero della Sanità, Cts, Inail e alle altre istituzioni preposte per la bollinatura.

Al suo interno prevede in dettaglio i comportamenti, le responsabilità, le procedure da adottare, gli strumenti da utilizzare per evitare ogni possibile pericolo di diffusione del Covid-19 (riconducendo al Protocollo concordato il 24 aprile 2020). Inoltre è stato definito uno Schema delle attività, modalità operative ed interventi per ogni specifica evenienza di salute e sicurezza e scongiurare eventuali rischi.

I promotori per la ripartenza del mondo cinematografico hanno anche aperto un sito dedicato dove è possibile consultare l'intera iniziativa nei particolari: protocollocinemacovid.net.